Password dimenticata?
ISCRIVITI

“Educare insieme”: proposte per un percorso educativo condiviso

di Redazione Casentino
TAG Educazione
1 marzo 2018

Creare una “comunità educante” che si prenda a cuore la crescita dei più giovani attuando un progetto educativo condiviso. Una serie di appuntamenti per offrire l’opportunità di un confronto tra scuola, famiglie, comune e altri soggetti educativi con l’obiettivo di rinnovare e rafforzare quell’allenaza fondamentale per la crescita e l’educazione dei giovani. A partire dal 10 marzo nel Comune di Pratovecchio Stia.

Partirà il prossimo 10 marzo a Pratovecchio Stia l’iniziativa denominata “Educare Insieme”, promossa dall’Amministrazione Comunale e dall’istituto Comprensivo Alto Casentino, con il coinvolgimento di Koinè e dell'Asilo nel Bosco del Casentino. Si tratta di un ciclo di cinque incontri, che terminerà il 17 aprile, rivolti a tutti e a tutte e in particolar modo alle famiglie che usufruiscono dei servizi scolastici e educativi, dall’asilo nido alla scuola secondaria di primo grado. Lo scopo di questi momenti è creare un confronto allargato a tutti i soggetti che nel Comune offrono un progetto di crescita, al fine di elaborare un percorso educativo condiviso da parte della società civile, del mondo scolastico e istituzionale.

“Questa è la logica – dice l’assessore alla politiche sociali Sonia Amadori – che ci accompagna, allo scopo di creare una “comunità educante” nel suo complesso. Questo ciclo di incontri è un passo avanti rispetto alle iniziative organizzate negli anni precedenti, il Comune continua a crederci e ad investirci, vuole man mano includere in questo percorso tutte le forze educative, vuole promuovere una cultura di cooperazione nel sostegno alle fasce più giovani della popolazione. Da più parti, e spesso con riferimento a episodi negativi o fatti di cronaca, si sottolinea l’assenza di un’alleanza dei vari settori. Ecco, noi con iniziative simili vogliamo proprio promuovere quel patto educativo che rende il ”villaggio” di nuovo responsabile della crescita di ogni bambino, consapevoli che ancora oggi vivere in un piccolo paese ci offre una posizione di privilegio rispetto per esempio a grandi centri urbani”.

Il calendario degli incontri prende il via sabato 10 marzo (ore 17:30, Sala del Podestà) con “Per mano tra i libri”, con Alessandra Turchi del progetto “Nati per leggere” di Koinè.
Il 20 marzo si presenta invece l’esperienza dell’Asilo nel Bosco nell’incontro dal titolo “Educazione e Natura” (ore 21, Sala del Podestà).
Il 26 marzo alle 21 all’Auditorium dell’Istituto Comprensivo Alto Casentino “Idee e prospettive nell’educazione affettiva e sessuale delle nuove generazioni” con la dott.ssa Elisa Moscino dello Sportello Psicologico, un’altra esperienza nata e sviluppatasi in questi anni. Stesso luogo, ora e argomento anche per l’incontro del 10 aprile che sarà però tenuto dal dott. Francesco Ridolfi rivolto questa volta alla fascia degli adolescenti
Infine il 17 aprile (ore 21, Audtorium dell’Istituto Comprensivo) “Azione scuola-famiglia” con i due psicologi insieme.

0 commenti presenti COMMENTA

Benvenuto!

Benvenuto su Effettua il login dalla barra in alto oppure ISCRIVITI GRATUITAMENTE per poter accedere alla piattaforma e conoscere persone e progetti nel tuo territorio!

FACEBOOK

TWITTER

Insieme a noi

Fondazione Baracchi

Per migliorare la tua esperienza sul sito, utilizziamo i cookies. OK